tatuaggio realistico palermo giacomo guercio

Tutti pazzi per il tatuaggio realistico

Cresce sensibilmente la richiesta del tatuaggio realistico, ma quanto ne sappiamo?

Da quasi vent’anni il mondo del tatuaggio ha subito un’evoluzione senza precedenti. Pigmenti, macchinette e tecniche hanno elevato il tatuaggio a vera opera d’arte. 
Se dovessimo stilare una classifica sui generi che maggiormente ne hanno tratto profitto, possiamo annoverare sicuramente al primo posto il tatuaggio realistico.

Come scegliere il soggetto giusto

Ci sono nel panorama nazionale ed internazionale artisti incredibili che eseguono questo genere in maniera impeccabile sia a colori che in black & gray. Del resto non esiste approssimazione nel mondo del tatuaggio, figuriamoci in quello realistico, soprattutto quando si parla di ritratti. È bene farsi indirizzare sempre da un buon artista circa le dimensioni perché il rischio di un realistico troppo piccolo è che molti dettagli potrebbero non essere realizzabili. Una giusta esposizione delle luci e dei contrasti nella foto di riferimento è necessaria per la riuscita di un buon lavoro, quindi la ricerca di una buona immagine è imprescindibile.

È solo grazie a tutti questi fattori, insieme alla capacità artistica del tatuatore che vedrete ruggire un leone sul vostro braccio, o tenere per il resto della vostra vita il ritratto di un vostro caro sulla pelle.

Il tatuaggio realistico nella società e nei Vip. Dal leone per la famiglia ai supereroi sulla schiena

Un tempo (ed erano gli anni novanta) era il sole di Jovanotti a fare tendenza, poi fu il bracciale tribale di Michelle Hunziker e via via, sono sempre stati i Vip nella nostra società moderna a dettare le linee di tendenza a quei neofiti che volevano avvicinarsi al mondo del tattoo. Negli ultimi anni i detentori del titolo di campioni del trend sono sempre più i calciatori, molti dei quali appassionati proprio di tatuaggi realistici. 

Ed ecco campeggiare una testa di leone per l’intera schiena di Depay del Barcellona, o i tre leoni realistici sul petto di Icardi a voler rappresentare l’attaccamento alla sua famiglia, fino a Batman e Spiderman sulla schiena di Neymar.  Insomma, se nell’antichità erano i regnanti, i nobili e gli eroi ad essere presi come esempio dai loro contemporanei (incredibilmente anche sul tema dei tatuaggi), oggi i miti sono cambiati, quindi calciatori, cantanti, attori, siate pronti a vedere impresso sulla pelle dei vostri fans uno dei vostri ultimi tatuaggi!

I pro e i contro

Un lavoro di questo tipo, ben realizzato, è un colpo d’occhio estetico che vi darà grande soddisfazione, ma siate pronti ad una o più prolungate sessioni di lavoro che, a seconda del punto che avrete scelto, alla lunga potrebbe essere molto doloroso. Il tatuatore non inciderà linee di contorno, ma utilizzerà la tecnica della sfumatura fino ad arrivare alla giusta saturazione ed al giusto contrasto.

Inoltre abbiate particolarmente cura del vostro tatuaggio in estate e proteggete la vostra pelle con maggior attenzione rispetto agli altri amici tatuati, perché il vostro realistico teme molto di più l’usura del tempo ed il rinnovamento cellulare epidermico dovuto all’esposizione ai raggi solari.

Il tatuaggio realistico a Palermo

In Italia sono tantissimi gli artisti che si sono specializzati in questa tecnica che, ripetiamo, non ammette approssimazione. Palermo vanta uno dei tatuatori più competenti nel genere realistico, Giacomo Guercio (clicca) che proviene dalla pittura e dalla ritrattistica. Negli anni ha maturato una bravura sbalorditiva nella tecnica del ritratto con la penna Bic (clicca). Immersosi nel mondo del tatuaggio non ha avuto problemi a trasferire la sua esperienza in ciò che per lui era una nuova ed entusiasmante avventura. Oggi i suoi tatuaggi sono molto apprezzati in città ed è uno dei tatuatori dell’Absinthium Tattoo.